cane adatto a: persone pazienti che accettino di essere supportati da professionisti, che insegneranno a charlie a diventare un “cane di casa” e alla famiglia come comunicare con lui. necessita di un giardino. non adatto al momento alla vita da cane da appartamento. provenienza: canile di noha (lecce)in canile dal: 2009struttura di ricovero attuale: rifugio a uboldo (va)razza: incrociotaglia: mediasesso: maschiodata di nascita: 2009sterilizzato: nocarattere: timido. leggi la sua schedacompatibilità con i cani: ha paura, ma non aggredisce.compatibilità con i gatti: non notostato di salute: filaria negativo – leishmania 1.40 – rickettsia ed erlichia positivo (in attesa di ripetere esami dopo terapia con ronaxan)
storia: charlie è una vittima del canile lager di noha (le), canile tristemente noto perchè nel 2000 furono folgorate le corde vocali alla maggior parte dei cani affinchè non disturbassero la quiete pubblica; un canile dove i cani erano lasciati a se stessi nella sporcizia e senza possibilità di uscire e avere contatti con persone.grazie ad un gruppo di persone generose è stato possibile fare una raccolta fondi e prende in carico charlie, in modo da poterlo trasferire in rifugio in provincia di varese: qui charlie inizierà la riabilitazione comportamentale in attesa di trovare la famiglia più adatta per lui.charlie è entrato in quell’orribile canile che era soltanto un cucciolo, pertanto non conosce nulla del mondo ed è molto diffidente nei confronti delle persone: il suo percorso riabilitativo sarà lungo ma non impossibile! la sua fortuna sarebbe quella di trovare al più presto un’ adottante disposto a conoscerlo gradualmente, affiancato dai nostri educatori.si affida al nord italia previo controllo pre e post affido, compilazione modulo di adozione, contatti nel tempo.