mozart è un'altra delle nostre spine nel fianco...e questa fa particolarmente male. il suo primo appello risale a quando aveva 4-5 mesi ed era appena arrivato in canile. era una pallina di grasso e pelo dolcissimo, già molto timoroso, si nascondeva sotto una cagnolina di pochi kg, che in effetti era più piccola di lui e non riusciva nemmeno a coprirlo. cominciava l'attesa di richieste che mai arrivarono ed intanto mozart cresceva. i mesi passavano, altri appelli furono fatti, mozart diventava un gigante sempre più spaventato, la sua "mammina in prestito" veniva adottata e lui rimaneva là, senza più un punto di riferimento. sono passati gli anni, oggi mozart ne ha 5 e mezzo, ogni volta che torniamo in canile lo vediamo, ma il nostro tempo è sempre poco, i cani in cerca di casa sono troppi, i cuccioli hanno la precedenza, qualche foto al volo per dare possibilità a tutti, ma qualcuno resta indietro...è un lavoro troppo oneroso...non ce la possiamo fare a salvarli tutti...mozart è uno di quelli che ci sono rimasti indietro...un'adozione difficile, per lui servono persone consapevoli e sicuramente un percorso rieducativo, è un cane terrorizzato di grosse dimensioni, per niente amichevole, ormai quasi inavvicinabile, una faccenda complicata lo sappiamo, ma noi siamo ostinate, con lui non vogliamo arrenderci, non possiamo...lo abbiamo visto cucciolo e non vogliamo andare un giorno nel suo box e non trovarlo più...non vogliamo che muoia in canile! ci serve un miracolo...aiutateci!